Estrazione Inerti

 

Il sito di estrazione del materiale inerte è situato nel comune di Castelgrande (PZ) in c.da Canalicchio in un’area posta a SE del paese, ricadente nell’ambito dei versanti meridionali dell’ampia dorsale del Monte Giano, terreni calcarei di piattaforma carbonatica, che caratterizzano l'area di cava.

La ditta  Pietro Pacella ha come obiettivo la realizzazione del risanamento del sito di cava mediante azioni di basso impatto, con rimodellamento dei fronti di cava esistenti, regimentazione delle acque meteoriche, rinaturalizzazione delle superfici coinvolte mediante messa a dimora di specie erbacee ed arbustive autoctone.

Il profilo definitivo della cava sarà frutto della caratterizzazione geomeccanica della roccia calcarea e della verifica, a partire dallo stato attuale, della stabilità globale dell’intero fronte. La superficie interessata dal progetto di sistemazione e recupero ammonta a circa 19000 mq. (Autorizzazione  Regionale ad effettuare lavori di coltivazione minerararia n.294 del 11/03/2014).

Nell'ambito di tale progetto, l'azienda ha la possibilità di estrarre materiale di qualità e di commercializzarlo, sia allo stato grezzo, sia mediante trasformazione in materiale di diverse granulometrie attraverso un processo di frantumazione e vagliatura.

L'impianto di frantumazione e vagliatura, conforme agli standard di qualità e rispetto dell'ambiente, consente di variegare la produzione del materiale inerte secondo le richieste della clientela.

Questa azienda ha anche ottenuto la marchiatura CE per la qualità il materiale inerte, quali stabilizzato, sabbia, pietrisco.

Tutto questo si integra perfettamente con la crescente attenzione a livello europeo verso i problemi della sicurezza che passano necessariamente attraverso le qualificazioni (marchio CE) degli elementi costituenti gli impianti di produzione ed i mezzi di movimentazione e di trasporto. Per questo la ditta Pacella Pietro si è organizzata per garantire ai clienti uno standard qualitativo a tutti i livelli e ottimizzare il servizio offerto offrendo un'ampia gamma di prodotti a prezzi competitivi.

 

Certificato CE di conformità del Controllo di Produzione della Fabbrica
Certificato CE


PRODOTTI

 

tipologia di materiale pezzatura d/D
impieghi conformità
sabbia fine frantumata *
0 - 2 mm La sabbia fine può essere utilizzata per la preparazione di conglomerati cementizi, malte, calcestruzzi, conglomerati bituminosi, asfalti, piani di posa e allettamenti, intonaci, malte per massetti e sottofondi. L'alta resistenza meccanica e ai cicli gelo-disgelo, la rendono un ottimo prodotto da utilizzare dove le condizioni esterne sono particolarmente aggressive. *UNI EN 12620: Aggregati per calcestruzzi
sabbia frantumata *
0 - 4 mm La sabbia comune può essere utilizzata per la preparazione di conglomerati cementizi, malte, calcestruzzi, conglomerati bituminosi, asfalti, piani di posa e allettamenti, malte per massetti e sottofondi *UNI EN 12620: Aggregati per calcestruzzi
sabbione frantumato 0 - 30 mm Il sabbione può essere utilizzato per la preparazione di piani di posa e allettamenti, rinfianchi di tubazioni, fognature e  scavi a sezione, malte per massetti e sottofondi, dove non si richiede una portanza troppo elevata
pietrisco frantumato *
4 - 14 mm Il pietrisco può essere utilizzato per la preparazione di conglomerati cementizi, conglomerati bituminosi, asfalti, piani di posa e allettamenti, malte per massetti e sottofondi. L'alta resistenza meccanica e ai cicli gelo-disgelo, la rendono un ottimo prodotto da utilizzare dove le condizioni esterne sono particolarmente aggressive. Ottimale, miscelata a emulsioni bituminose, per effettuare trattamenti antipolvere di strade e piazzali e per il ripristino temporaneo di buche su manti stradali bituminosi. *UNI EN 12620: Aggregati per calcestruzzi
breccia frantumata*
14 - 28 mm La breccia può essere utilizzata per il confezionamento di conglomerati cementizi, conglomerati bituminosi, asfalti, piani di posa e allettamenti, malte per massetti e sottofondi. L'alta resistenza meccanica e ai cicli gelo-disgelo, la rendono un ottimo prodotto da utilizzare dove le condizioni esterne sono particolarmente aggressive. *UNI EN 12620: Aggregati per calcestruzzi
pietrisco fuori vaglio 28 - 30 mm Il pietrisco f.v. può essere utilizzato miscelato con il pietrisco 4-14 o la breccia 14-28, o per effettuare trattamenti antipolvere di strade e piazzali e per il ripristino temporaneo di buche su manti stradali bituminosi.
pietrisco 4/7 40 - 70 mm Il pietrisco 4/7 può essere utilizzata per la preparazione di sottofondi ad elevata portanza e piani di posa per reti ferroviarie, nonché opere di drenaggio.
stabilizzato **
0 - 30 mm Lo stabilizzato è il materiale da sottofondi e rilevati per antonomasia. L'assortimento granulometrico e l'attenta vagliatura, nonché l'alta resistenza chimico-meccanica, lo rendono adatto per costruire sottofondi e rilevati ad elevata portanza. Ottimo per lavori stradali, piazzali, porti, aeroporti.
** UNI EN 13242: Aggregati per opere civili e stradali
pietra
150 - 450 mm La pietra a seconda delle dimensioni, può essere utilizzata come materiale di riempimento di platee, vespai etc. Ottima anche per l'utilizzo nelle gabbionate stradali adottate per la protezione di argini e rilevati, per la realizzazione di opere di sostegno a gravità, per il contenimento di scarpate instabili.
misto naturale di cava 0 - 250 mm Il misto naturale è il materiale estratto dalle cave tout-court. E' un materiale dal vasto assortimento granulometrico e da pezzature che vanno dal fine al grosso. E' un ottimo materiale per sottofondi e rilevati e viene usato anche miscelato alla breccia 14/28.


























 






DOVE SIAMO FOTO GALLERY